Vai menu di sezione

Il Sistema di allerta provinciale

Una pronta attivazione delle risorse presenti sul territorio è di importanza fondamentale per prevenire o ridurre gli eventuali danni derivanti da alluvioni o da altri eventi calamitosi naturali.

Una componente fondamentale dell'attività di preparazione è costituita dal sistema di allerta provinciale, che 'disciplina l’insieme dei processi organizzativi, procedurali e comunicativi che coinvolgono numerose strutture ed Enti al fine di ottimizzarne l’attivazione, sia nei modi che nei tempi, assicurando che tutti gli interessati siano opportunamente informati e mobilitati, ed evitando allo stesso tempo ridondanza o sovrapposizione tra le forze in campo.' (Deliberazione della Giunta Provinciale n. 972 del 13 maggio 2005) .

Il sistema di protezione civile si attiva nei suoi vari livelli organizzativi e istituzionali ed in relazione al livello di allerta: dall'attenzione, al preallarme fino all'allarme e all'emergenza.

L'attività è continua, visto il bisogno di rivolgere una costante attenzione nei confronti dell'evoluzione delle condizioni meteorologiche, per trovarsi pronti nel momento di condizioni particolarmente avverse.

Cosa succede quando si prevedono condizioni meteorologiche avverse?

  1. Viene emesso un avviso meteo, pubblicato online e comunicato direttamente alle strutture responsabili, ai sindaci ed in generale a tutto il sistema di Protezione Civile.
  2. L'avviso meteo attiva una fase di valutazione, in una conferenza congiunta dei Servizi deputati, dei possibili effetti dei fenomeni derivanti dall'evento meteo previsto.
    Nel caso in cui gli esiti di questa valutazione conducano ad individuare un effettivo livello di criticità, può essere attivata la fase di allertamento.
  3. L'allerta, che può essere di livello ordinario, moderato o elevato, viene comunicata attraverso un apposito avviso, assieme alle misure operative minime che tutte le Strutture interessate devono assicurare per i diversi tipi di allerta.
  4. Al termine dell'evento, viene emanato un avviso di cessata allerta.
Pagina pubblicata Martedì, 29 Gennaio 2019 - Ultima modifica: Domenica, 10 Febbraio 2019

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto