Vai menu di sezione

Monitoraggio

Monitorare le opere di protezione, così come lo studio degli eventi, sono delle attività essenziali al fine di garantire l'efficacia dell'opera nel tempo e accrescere il bagaglio conoscitivo dei fenomeni e come il nostro territorio risponde a questi fenomeni.

Il Servizio Bacini Montani si occupa direttamente del monitoraggio delle opere e degli eventi alluvionali, mantenendo un archivio di eventi storici e di opere.

Per le attività del Servizio sono inoltre indispensabili anche dati e misure metereologiche e dei corsi d'acqua (livelli e portate) realizzate da altre strutture provinciali.

Catasto degli eventi storici

  • Il monitoraggio degli eventi alluvionali, così come l’archiviazione e la gestione dei dati che ne derivano, oltre ad essere dei compiti specifici del Servizio sono anche condizioni imprescindibili per alimentare la conoscenza delle risposte del territorio in termini di fenomeni torrentizi e fluviali.

Catasto delle opere idrauliche

  • Il catasto delle opere idrauliche è stato creato nel 1978 al fine di catalogare e rendere disponibili agli utenti i dati relativi ai tronchi dei corsi d’acqua e alle opere in essi presenti. In quella prima fase erano state rilevate solo le briglie dei rivi principali.

Misure meteorologiche e dei corsi d'acqua

  • La prevenzione dei fenomeni di dissesto idrogeologico necessita di un'approfondita conoscenza dei fenomeni che regolano il trasporto idrico, dei sedimenti e della vegetazione e il sistema alveo-versanti.

Pagina pubblicata Martedì, 29 Gennaio 2019 - Ultima modifica: Giovedì, 07 Febbraio 2019

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto