Vai menu di sezione

HyMoCARES

Progetto finanziato dal programma europeo INTERREG SPAZIO ALPINO che si propone di studiare, quantificare e tutelare i servizi ecosistemici offerti dai corsi d'acqua con particolare attenzione della gestione dei sedimenti trasportati dai corsi d'acqua.

HyMoCARES logo

Il progetto HyMoCARES (HydroMorphological assessment and management at basin scale for the Conservation of Alpine Rivers and related Ecosystem Services) è guidato dal Servizio Bacini montani con la stretta collaborazione dell'Agenzia Provincia per la Protezione dell'Ambiente e dell'Agenzia Provinciale per le Risorse Idriche e l'Energia.

I corridoi fluviali rappresentano uno degli elementi paesaggistici più sfruttati ed alterati nelle Alpi, ma allo stesso tempo forniscono importanti servizi per l'ecosistema. Al fine di garantirne la conservazione o il ripristino, è necessario comprendere e affrontare gli effetti delle attività dell'uomo sugli ecosistemi. In particolare, i processi idromorfologici fluviali possono rivestire un ruolo chiave nel ripristinare gli habitat e la connettività ecologica e sono fortemente connessi alle sfide strategiche della società come la mitigazione del rischio alluvioni, la produzione di energia rinnovabile, la conservazione della biodiversità. Un corso d’acqua ben gestito garantisce importanti ‘servizi’ per l’ambiente e la società, strategici allo sviluppo di un territorio alpino come il nostro.

Il progetto intende sviluppare un quadro concettuale e strumenti operativi per integrare l'ecosistema nella pianificazione e gestione delle attività nei bacini fluviali alpini, con particolare attenzione ai fattori che interessano l'idromorfologia fluviale, compresa la gestione dei sedimenti.

Programma: Spazio Alpino 2014-2020

Partner: Autorità di Bacino del Fiume Adige, Centro Italiano per la Riqualificazione Fluviale, Provincia Autonoma Bolzano, Provincia Autonoma di Trento, ARPA Veneto, National Research Institute of Science and Technology for Environment and Agriculture (Francia), Natural resources and natural hazard service (Francia), Institute of Environmental Engineering (Svizzera), University of Natural Resources and Life Sciences, Vienna (Austria), Politecnico di Milano Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria, Forschungsverbund Berlin e. V. (Germania), Institute for Water of the Republic of Slovenia. Osservatori locali: Hydro Dolomiti Energia Srl, SF Energy Srl, Dolomiti Edison energy Srl, Associazione pescatori dilettanti trentini, Consorzio trentino di bonifica, Primiero Energia.

Budget totale: 2.474.627 €, di cui 2.103.433 € di finanziamento dall'Unione Europea (85%).

Durata: 01/11/2016 – 30/10/2019

Sito: www.alpine-space.eu/projects/hymocares

Pagina pubblicata Martedì, 29 Gennaio 2019 - Ultima modifica: Mercoledì, 06 Febbraio 2019

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto