Vai menu di sezione

News

Alluvioni, pericolo scampato? La difesa dal rischio alluvionale in Trentino

  • Giornata internazionale per la riduzione dei disastri naturali
  • Una giornata per sensibilizzare e diffondere la consapevolezza sull'importanza delle pratiche della prevenzione e mitigazione dei rischi per ridurre gli eventi calamitosi.
  • Data di pubblicazione: 08/10/2021

Gestione delle acque e contrasto al dissesto idrogeologico, confronto aperto con l’Autorità delle Alpi Orientali

  • Il segretario di nuova nomina, in visita a Trento, ha incontrato gli assessori all’urbanistica e all’agricoltura
  • Confronto e collaborazione sono alla base del rapporto tra l’Autorità di Distretto delle Alpi Orientali e la Provincia autonoma di Trento, secondo quanto è stato confermato nel corso dell’incontro tra il segretario di nuova nomina Marina Colaizzi, il vicepresidente e assessore provinciale all’urbanistica e ambiente, l’assessore con delega alle foreste e bacini montani e i rappresentanti delle Agenzie e dei servizi provinciali interessati. L’Autorità di Distretto delle Alpi Orientali (competente per i bacini idrografici Adige e Brenta, mentre Sarca e Chiese appartengono al Distretto del fiume Po) svolge attività di pianificazione necessarie per la difesa idrogeologica e la gestione del rischio di alluvioni e per la tutela delle risorse idriche e degli ambienti acquatici. Colaizzi ha evidenziato quanto di buono è stato fatto in Trentino in questa direzione e l’impegno nella definizione della nuova pianificazione dei Piani di gestione delle acque e di rischio alluvioni che dovranno essere approvati prima di Natale e rappresenteranno la cornice di riferimento anche per l’accesso ad eventuali finanziamenti.
  • Data di pubblicazione: 13/09/2021

Quant'è difficile proteggere un paese dalle colate detritiche? Scoprilo con MurGame!

  • MurGame è un "serius game" interattivo e tridimensionale, disponibile on-line, che consente di simulare eventi di colata detritica implementando il concetto di riduzione del rischio in un gioco.
    I danni causati dalla colata di detriti sono piuttosto costosi e la sicurezza totale non può essere garantita, ciononostante con alcuni piccoli miglioramenti alle abitazioni potrebbero essere sensibilmente ridotti. In tale contesto, la comunicazione è uno dei fattori chiave che permette di aumentare la consapevolezza della società sui costi e sui pericoli prodotti dalle colate detritiche e del tipo di contromisure che possono essere attuate nei luoghi maggiormente esposti. Fenomeni di questo tipo in Trentino tutt'altro che rari. Nonostante ciò, la consapevolezza dei rischi nella popolazione è scarsa e la corretta comunicazione della gestione dei fenomeni di piena è sporadica. Tuttavia, l'efficacia della prevenzione e mitigazione dei rischi dipende dalla collaborazione di tutti.
  • Data di pubblicazione: 01/09/2021

Sistemazione idraulica del rio Patascoss a Madonna di Campiglio

  • Sono in corso di svolgimento, e verranno ultimati entro l’autunno del 2021, i lavori di sistemazione idraulica del rio Patascoss a Madonna di Campiglio allo scopo di ridurre le criticità generate dal corso d'acqua. In particolare, è in corso la realizzazione di un "dispositivo per il controllo del trasporto solido", mentre sono già stati ultimati dal Comune di Pinzolo i lavori di adeguamento del tratto coperto.
  • Data di pubblicazione: 20/08/2021

Le briglie sul torrente Chieppena

  • Le briglie sul torrente Chieppena e i lavori di sistemazione dopo l'alluvione del 1966 messi alla prova dalle forti piogge del 13 luglio 2021.
    Ce ne parlano Antonio Manica e Mario Cerato, con le immagini di Lorenzo Pevarello, per la serie "Uomini e boschi" della Fondazione Museo storico del Trentino.
  • Data di pubblicazione: 19/08/2021

Corsi d’acqua, la situazione in miglioramento ma prosegue il monitoraggio

  • Si va normalizzando in Trentino il livello dei corsi d’acqua dopo le intense precipitazioni cadute nei giorni scorsi. Nella giornata di ieri e nella notte precedente la Protezione Civile aveva tenuto sotto controllo l’andamento delle piene e in particolare la situazione del fiume Adige nel tratto a nord, sul confine con la Provincia di Bolzano, anche mediante l'apertura della "Sala operativa per il servizio di piena" che ha lavorato dalla serata del 4 agosto fino alla serata di ieri. Oggi prosegue comunque il monitoraggio costante della situazione. Meteotrentino prevede per oggi, venerdì 6 agosto, molto soleggiato salvo attività cumuliforme pomeridiana sui rilievi, dove non sono esclusi rovesci; sabato e domenica parzialmente soleggiato e variabile con possibili rovesci e temporali concentrati sui rilievi; da lunedì in poi progressivamente più stabile e soleggiato con possibile debole attività convettiva in montagna al pomeriggio.
  • Data di pubblicazione: 07/08/2021

Quasi 17 milioni di euro per la messa in sicurezza di fiumi e torrenti

  • Approvato il secondo aggiornamento del Piano degli interventi di sistemazione idraulico-forestale 2019-2023
  • Quasi 17 milioni di euro di nuove risorse sono stati stanziati dalla Giunta provinciale per la manutenzione diffusa di alvei e versanti, oltre che per la realizzazione di nuove opere di sistemazione idraulica e forestale, anche alla luce dei nuovi eventi alluvionali. Lo prevede il secondo aggiornamento del Piano degli interventi di sistemazione idraulico-forestale 2019-2023, che con gli ulteriori 16,7 milioni di euro porta a quota 97,3 milioni le risorse stanziate nel quinquennio per finanziare anche parte degli interventi urgenti sul reticolo idrografico e le opere di difesa a seguito della calamità dell’ottobre 2020. Nell'individuazione degli interventi da realizzare, l’assessore provinciale all’agricoltura, foreste, caccia e pesca Giulia Zanotelli ha coinvolto i Comuni e le Comunità. “Rivolgo un ringraziamento alla struttura del Servizio bacini montani per la pianificata azione di manutenzione che garantisce elevati livelli di sicurezza del sistema alveo-versante, in un contesto complesso anche sotto il profilo orografico come quello del Trentino – osserva l’assessore Zanotelli -. La tempesta Vaia e tutti gli eventi atmosferici che nel corso degli anni hanno ferito il nostro territorio sono la testimonianza di quanto sia fondamentale proseguire con una programmazione rigorosa degli interventi per una efficace mitigazione dei rischi”.
  • Data di pubblicazione: 02/08/2021

Valdiriva a Rovereto, un nuovo argine per contenere la pericolosità idraulica dell’Adige

  • L’assessore Zanotelli ha presentato all’Amministrazione comunale i risultati dello studio di fattibilità
  • Per mitigare la pericolosità del fiume Adige in località Valdiriva, il Servizio bacini montani della Provincia autonoma di Trento con il supporto di un gruppo di professionisti esterni ha predisposto uno specifico studio di fattibilità che prevede la realizzazione di un nuovo argine. Il pericolo alluvionale in quella zona è da tempo inserito nelle cartografie di riferimento e la tempesta Vaia ha confermato queste evidenze. “Gli interventi da mettere in atto per contenere la pericolosità dell’Adige in località Valdiriva terranno conto dell’assetto delle aree esondabili e dei beni da proteggere per entrambe le sponde del fiume”, ha assicurato l’assessore provinciale all’agricoltura, foreste, caccia e pesca Giulia Zanotelli, che questa mattina - affiancata dal dirigente generale del Dipartimento protezione civile, foreste e fauna Raffaele De Col e dallo staff tecnico del Servizio bacini montani - ha convocato l’Amministrazione comunale di Rovereto con il sindaco Francesco Valduga e l’assessore Andrea Miniucchi, per presentare lo studio di fattibilità.
  • Data di pubblicazione: 29/07/2021

Danni da maltempo, il presidente Fugatti e l’assessore Zanotelli oggi in Valsugana

  • La Valsugana, assieme all'alto Garda, è la zona dove si sono fatti maggiormente sentire gli effetti degli ultimi intensi fenomeni meteorologici. Il presidente Maurizio Fugatti e l’assessore Giulia Zanotelli si sono recati questo pomeriggio a Barco di Levico e in seguito a Strigno, Samone e Novaledo. Erano accompagnati dal dirigente generale della Protezione Civile Raffaele De Col e dal dirigente del Servizio Bacini montani Roberto Coali. Agli incontri hanno partecipato gli amministratori dei Comuni della zona più fortemente colpiti dai fenomeni meteorologici dei giorni scorsi e una rappresentanza dei Corpi dei Vigili del Fuoco volontari intervenuti per affrontare le diverse emergenze sul territorio. Presenti anche il presidente del Consiglio provinciale Walter Kaswalder e il vicepresidente del Consiglio regionale Roberto Paccher.
  • Data di pubblicazione: 17/07/2021

Rifacimento degli argini del fiume Sarca a Preore

  • È prevista entro il giugno prossimo l’ultimazione dei lavori di ristrutturazione dell’argine destro idrografico del fiume Sarca a valle del ponte di Preore per la parte "in amministrazione diretta" ovvero eseguita tramite le maestranze del Servizio Bacini montani.
  • Data di pubblicazione: 26/05/2021
« Precedente
1
2
3
4
...
14
torna all'inizio del contenuto
Pubblicato il: Lunedì, 12 Novembre 2018 - Ultima modifica: Venerdì, 22 Novembre 2019

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto