Vai menu di sezione

News

Attività periodica alla galleria Adige-Garda

  • Dal 2 al 6 marzo la manovra periodica del 2020
  • Nella settimana dal 2 al 6 marzo p.v. è prevista la manovra periodica alla Galleria Adige-Garda. L'operazione, effettuata con cadenza annuale dal Servizio Bacini montani, è un’attività funzionale per verificare e garantire l’efficienza degli organi di manovra che governano le paratoie poste all'imbocco. La manovra ha una durata di circa due giornate e le effettive operazioni di apertura delle paratoie sono di norma eseguite nell'arco di una giornata.
    La Galleria Adige-Garda è un’opera fondamentale per il controllo e la difesa idraulica della parte meridionale del Trentino e settentrionale della provincia di Verona, permettendo di controllare la portata di piena del fiume Adige riversandone, se necessario, parte delle acque nel lago di Garda.
  • Data di pubblicazione: 24/02/20217

Atteso vento forte in montagna

  • Lo comunica, con un messaggio mirato, la Protezione civile del Trentino
  • Fra domani, martedì 4, e mercoledì 5 febbraio sono previste condizioni di vento forte in montagna proveniente dai settori settentrionali. Lo comunica, con un messaggio mirato, la Protezione civile del Trentino.
  • Data di pubblicazione: 04/02/2020

Meteotrentino: il mese di Dicembre è stato più caldo e più piovoso della media

  • Dopo un novembre eccezionalmente piovoso, la prima metà del mese di dicembre è risultata molto vicina ai valori medi, sia per temperature che per precipitazioni. La seconda metà del mese, invece, è stata caratterizzata da temperature superiori alla media, con precipitazioni abbondanti, in particolare tra il giorno 20 e il 22. Le temperature sono state particolarmente elevate nella seconda decade. L'analisi meteorologica mensile di Meteotrentino segnala infine che a Trento Laste la temperatura massima di 11,8 °C è stata toccata il giorno 10, in occasione di forti venti di foehn.
  • Data di pubblicazione: 13/01/2020

LAYMAN’S REPORT - Documento di sintesi del progetto

  • LIFE FRANCA 2016-2019
  • E' stato pubblicato il documento di sintesi (LAYMAN’S REPORT) di Life FRANCA, il progetto europeo per conoscere e anticipare il rischio alluvionale nelle Alpi.
  • Data di pubblicazione: 19/12/2019

Tre anni di LIFE FRANCA, il progetto europeo che sensibilizza sui rischi alluvionali

  • Coinvolte in tre anni più di 80 mila persone tra mostre, caffè scientifici, conferenze e corsi d’aggiornamento. Con un grande obiettivo: promuovere l’approccio dell'anticipazione per migliorare la gestione del rischio alluvionale in Trentino. Venerdì 6 dicembre al MUSE l’evento conclusivo, dal titolo “Il Paese più a rischio del mondo”, con il divulgatore scientifico Mario Tozzi.
  • Data di pubblicazione: 02/12/2019

L’assessore Zanotelli in visita ai cantieri del Servizio Bacini montani in Valsugana, Val dei Mocheni e Valli di Fiemme e Fassa

  • L’assessore all'Agricoltura foreste e difesa del suolo, Giulia Zanotelli, accompagnata dal dirigente Roberto Coali e dai direttori di zona, ha visitato ieri alcuni cantieri del Servizio Bacini montani in Valsugana, Val dei Mocheni e nelle Valli di Fiemme e Fassa dove sono ancora in corso i lavori di ripristino dei danni provocati dalla tempesta Vaia per riportare alla piena efficienza l’ingente patrimonio sistematorio che ha in gran parte attenuato gli effetti delle piene.
  • Data di pubblicazione: 28/11/2019

Attese ulteriori precipitazioni

  • Questo pomeriggio la riunione della sala operativa
  • Maltempo, dalla serata di oggi, lunedì 18 novembre, sono attese ulteriori precipitazioni. Interesseranno tutto il territorio provinciale fino al tardo pomeriggio-sera di domani. I valori di precipitazione cumulata attesi per le prossime 24-30 ore sono mediamente compresi tra 20 e 40 millimetri. Le nevicate sono previste inizialmente oltre i 1000 metri circa, anche se nella notte potrebbero localmente scendere fino a 600 metri circa, ma il limite della neve tenderà a risalire nel corso della giornata di domani. Il manto nevoso rimane per lo più instabile alle quote medio-alte, con fenomeni di scivolamento di media estensione. Per quanto riguarda la viabilità da segnalare il divieto di transito per autotreni e autoarticolati da Carbonare di Folgaria a Lastebasse. Per fare il punto della situazione (meteo, viabilità, corsi d’acqua e bacini, dighe, tenuta dal punto di vista geologico, interventi di emergenza) si è riunita questo pomeriggio presso la caserma dei Vigili del Fuoco permanenti di Trento, la sala operativa della Protezione Civile, alla presenza del presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti e del Commissario del Governo Sandro Lombardi, che si è congratulato con tutte le componenti intervenute per l’apporto assicurato e finalizzato a prevenire disagi alla popolazione. Dalla riunione è uscito anche l’invito rivolto alla popolazione di utilizzare il numero 112 per le emergenze e non per chiedere informazioni.
  • Data di pubblicazione: 19/11/2019

Maltempo: stamattina il punto dalla Sala operativa

  • Situazione finora sotto controllo in Trentino nonostante l’intensa perturbazione che si è intensificata nel corso della notte. Rimane tuttavia l’allerta gialla. Il punto è stato fatto stamani nella sala operativa dei vigili del fuoco a Trento alla presenza del presidente della Provincia, Maurizio Fugatti, del dirigente generale alla protezione civile Gianfranco Cesarini Sforza e dei responsabili delle strutture interessate nella gestione dell’emergenza.
    Emergenze che sono sempre in agguato: alla centrale dei vigili del fuoco infatti è giunta da poco notizia dell’interruzione di ferrovia e autostrada tra Vipiteno e il Brennero in entrambe i sensi di marcia per caduta di un elettrodotto.
    Tornando al Trentino, nelle ultime ore sono caduti mediamente tra 30 e 50 millimetri di pioggia, con punte fra 80 e 90 millimetri sui settori orientali.
    Permane un flusso umido e instabile, foriero di possibili rovesci questo pomeriggio, sempre sui settori ad Est.
  • Data di pubblicazione: 17/11/2019

Maltempo: situazione sotto controllo, ma nuove precipitazioni sono attese nella notte

  • Preoccupano gli schianti degli alberi, nella zona di Taio in particolare
  • Come previsto la perturbazione che ha colpito ieri il Trentino si è esaurita nella notte. Questa mattina, presso la sala operativa della Protezione civile a Trento, alla presenza del presidente della Provincia, Maurizio Fugatti, del Questore Giuseppe Garramone e del dirigente generale della Protezione civile trentina, Gianfranco Cesarini Sforza, è stato fatto il punto della situazione. Centinaia di uomini sono al lavoro per ripristinare la viabilità ordinaria, laddove interrotta, e per monitorare reti elettriche, corsi d'acqua e dighe, che al momento non destano particolare preoccupazione. Le condizioni più critiche si registrano in Val di Sole, in Val di Fassa e soprattutto in Val di Non, dove la neve è caduta maggiormente e dove è forte il pericolo di schianto di alberi, nella zona di Taio in particolare.
  • Data di pubblicazione: 16/11/2019

Maltempo. Pericolo valanghe in alta quota, problemi alla viabilità in val di Fassa e Alta val di Non

  • Allestita nella serata la sala operativa della Protezione Civile alla quale ha partecipato l’assessore provinciale Roberto Failoni
  • Il Trentino sarà investito dal maltempo anche nel fine settimana. Nevicate sono attese nella notte e soprattuto nella serata di domani. Le condizioni più critiche si registrano in val di Fassa e in Alta val di Non, dove la neve e, soprattutto, il pericolo dello schianto di alberi ha messo in crisi la circolazione sulla viabilità ordinaria e la rete elettrica. Non si registrano condizioni di pericolo per la popolazione anche se la Protezione Civile è allertata sull’intero territorio provinciale. Sotto controllo i corsi d’acqua (a Borgo si monitora il fiume Brenta nel centro storico). La situazione più critica si registra in alta montagna: sopra i due mila metri si sono accumulati nell’ultima settimana oltre 2 metri di neve. Qui il pericolo valanghe è di grado 4 su una scala di 5. Poco fa un albero è caduto sulla strada statale nel tratto tra Dermulo e Sanzeno, investendo un’auto e ferendo un passeggero. La Protezione Civile invita ad utilizzare il numero unico 112 per le sole chiamate di emergenza, mentre per informazioni sulla viabilità gli utenti possono rivolgersi a Viaggiare in Trentino (numero verde 800 99 4411). “La Protezione civile - assicura l’assessore provinciale Roberto Failoni - sta agendo al meglio per garantire la sicurezza delle persone e per prevenire possibili situazioni di emergenza. Ancora una volta il Trentino ha risposto con efficienza ed efficacia di fronte alle avversità”.
  • Data di pubblicazione: 15/11/2019
« Precedente
1
2
3
4
...
9
torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Lunedì, 12 Novembre 2018 - Ultima modifica: Venerdì, 22 Novembre 2019

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto